Home > Senza categoria > STREAMING = ILLEGALE!

STREAMING = ILLEGALE!


Navigando in rete ho notato una grande crescita di siti web riguardati lo streaming, ed una altrettanto grande confusione sull’ argomento.

Iniziamo col dire che il 99% di questi siti sono ILLEGALI. Evitiamo di parlare però solo “per sentito dire”, come il resto del web, e andiamo ai fatti, vediamo cioè perchè questi siti sono illegali e in che misura.

CITO LA LEGGE 22 APRILE 1941 n. 633 – Art. 70

1. Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera; se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica l’utilizzo deve inoltre avvenire per finalità illustrative e per fini non commerciali.

1-bis. È consentita la libera pubblicazione attraverso la rete internet, a titolo gratuito, di immagini e musiche a bassa risoluzione o degradate, per uso didattico o scientifico e solo nel caso in cui tale utilizzo non sia a scopo di lucro. Con decreto del Ministro per i beni e le attività culturali, sentiti il Ministro della pubblica istruzione e il Ministro dell’università e della ricerca, previo parere delle Commissioni parlamentari competenti, sono definiti i limiti all’uso didattico o scientifico di cui al presente comma.

2. Nelle antologie ad uso scolastico la riproduzione non può superare la misura determinata dal regolamento, il quale fissa la modalità per la determinazione dell’equo compenso.

3. Il riassunto, la citazione o la riproduzione debbono essere sempre accompagnati dalla menzione del titolo dell’opera, dei nomi dell’autore, dell’editore e, se si tratti di traduzione, del traduttore, qualora tali indicazioni figurino sull’opera riprodotta.

Analizzando i 3 punti di questa legge notiamo che:

La riproduzione di queste opere NON avviene per fini didattici e/o scientifici, né per uso di critica o di discussione.

I video trasmessi non sono affatto in qualità degradata. È possibile infatti trovare filmati persino in qualità HD

La trasmissione delle stesse opere, avviene esclusivamente a scopo di lucro. Sappiate infatti che anche solo navigando in un sito, fate guadagnare il suo proprietario. Di conseguenza, navigando in un sito di streaming non fate altro che arricchire il proprietario, ed ecco il lucro (ricordo la legge: “solo nel caso in cui tale utilizzo non sia a scopo di lucro”

ATTENZIONE:il solo riportare il link a film in streaming (ad esempio link a megavideo) è illegale tanto quanto pubblicare un sito interamente dedicato allo streaming

Molti di voi si stanno chiedendo: “E come mai non chiudono megavideo?”

Megavideo ha i propri server fuori dalla Comunità Europea, così come sono fuori dalla Comunità Europea i proprietari, quindi non perseguibili dalle leggi europee sul diritto d’ autore. Sta di fatto che Megavideo VIETA l’upload sui propri server di materiale protetto da diritto d’autore.Ma una cosa è infrangere una regola,per la quale ci si ritrova con l’account megavideo bloccato, una cosa è infrangere una legge, per cui si rischia multa e reclusione

DETTO QUESTO:

Esistono dei siti di streaming LEGALI. Questi siti sono legali perché pagano i diritti necessari per trasmettere il film (SIAE ecc).In altre parole, è come se loro pagassero per voi il biglietto per il film. Purtroppo, questi siti hanno ancora un numero estremamente limitato di film, e dimenticatevi di trovarci gli ultimi titoli usciti al cinema.

Film-gratis.it Per vedere i film in streaming basta avere installato sul proprio pc Windows Media Player ed essere registrati al portale.

First.tv Classici degli anni ’70

Reteitalianaweb.it Sito suddiviso in aree tematiche

Play4film.com Comprende un DataBase  di oltre 650 film in streaming, oltre 250 si possono scaricare gratuitamente, mentre per il resto basta effettuare un versamento di 2,60 € e partirà il download del film in alta risoluzione

CONCLUSIONE

Evitate di guardare film su siti di streaming, cadete nell’ illegalità.Chiudo avvisandovi che in passato, degli utenti sono stati multati dalla finanza soltanto per aver visionato film su siti che proponevano streaming

Facebook

DILLO AL MONDO DI FACEBOOK!CONDIVIDI!

  1. mah
    16 maggio 2011 alle 14:54

    scusami ma ciò che hai scritto è un controsenso logico…nonchè un’interpretazione della legge del tutto soggettiva; in primis la maggior parte dei siti citano proprio porzioni della legge, aggiungengo inoltre la possibilità agli utenti di commentare i file in streaming, ciò li rende conforme al primo comma e cito:
    “1. Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera; se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica l’utilizzo deve inoltre avvenire per finalità illustrative e per fini non commerciali.”

    questi siti, generalmente, NON sono a pagamento, ma offrono la visione gratuitamente, così come il poter commentare ecc…ecc…e questo li rende conforme anche al comma 2:
    “1-bis. È consentita la libera pubblicazione attraverso la rete internet, a titolo gratuito, di immagini e musiche a bassa risoluzione o degradate, per uso didattico o scientifico e solo nel caso in cui tale utilizzo non sia a scopo di lucro. Con decreto del Ministro per i beni e le attività culturali, sentiti il Ministro della pubblica istruzione e il Ministro dell’università e della ricerca, previo parere delle Commissioni parlamentari competenti, sono definiti i limiti all’uso didattico o scientifico di cui al presente comma.”

    la terza parte riguarda le scuole e quindi non c’entra nulla; la quarta parte invece è perfettamente rispettata:
    “3. Il riassunto, la citazione o la riproduzione debbono essere sempre accompagnati dalla menzione del titolo dell’opera, dei nomi dell’autore, dell’editore e, se si tratti di traduzione, del traduttore, qualora tali indicazioni figurino sull’opera riprodotta.”

    sappi che secondo il codice civile, la legge italiana non solo è rigida, ma non ammette interpretazioni soggettive, VA INTERPRETATA COSì COM’è SCRITTA.
    se qualcuno è stato multato (e vorrei nomi e cognomi, non notizioni dette così grossolanamente), può contestare benissimo, a meno chè non si tratti di DOWNLOAD, lì le cose cambiano. pessimo articolo pilotato.

    ps. x la qualità “degradata”…si prende quel che c’è…

    • 17 maggio 2011 alle 09:07

      accetto le sue critiche:
      “nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera “:dopo uno-due giorni che i film sono in sala,questi si trovano anche in streaming,direi una bella concorrenza dati i prezzi dei cinema
      lei scrive:”questi siti, generalmente, NON sono a pagamento, ma offrono la visione gratuitamente”…..”solo nel caso in cui tale utilizzo non sia a scopo di lucro”.è vero lei non paga per vedere il film,ma ha idea di quanto guadagna un sito dedicato allo streaming?sa che i piu famosi guadagnano decine di migliaia di euro mensili(ovviamente non dichiarati,ma qui non stiamo parlando di evasione fiscale)?
      lei parla di qualità degradata,ma spesso si trovano anche in hd.
      nomi e cognomi delle persone multate non posso darglieli,ma si informi sull’ operazione Vedogratis 2 , della polizia postale di Genova.Quel sito dava film in streaming da megavideo,niente di più niente di meno che gli altri. Ovviamente server a Hong Kong, ma questo non è servito ai loro webmaster. Agli oltre 300.000 iscritti(trecentomila, non so se mi spiego)154 euro di multa.E parliamo di 154 euro caduno solo per gli iscritti,non per i proprietari del sito. Attendo una sua opinione

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: